/Assassinio al palazzo

Assassinio al palazzo

Assassinio al Palazzo

Max spiegò il suo ragionamento e Christer, ancora una volta, dovette ammettere che senza di lui non avrebbe risolto il caso più semplice della terra. Il Marchese era stato colpito mentre era al pianoforte e, prima di morire, con le forze che gli erano rimaste, si era trascinato fino alla biblioteca per tirare fuori dal primo scaffale le monografie, le cui iniziali componevano il nome dell’assassino.

M I N I S T R O, quelle lettere furono delle prove schiaccianti! Lady Sing confessò la sua relazione con il ministro, il suo primo fidanzato, che lasciò per sposare il marchese. Con la complicità della domestica, si incontravano tutti i venerdì sera, quando il marchese si dedicava alla sua passione per il pianoforte. La sera del 13 Luglio il ministro non andò da Lady Sing, ma dal fratello per ucciderlo; non riusciva più a sopportare che gli avesse portato via la donna della sua vita.

Il ministro confessò senza nessuna resistenza e Lady Sing si ritirò in un convento perchè aveva perso i due uomini più importanti della sua vita.

Complimenti a Giuseppe, Giulia, Simone, Greta, Luisa, Sara, Elisa della Maestra Leila e Thomas e un anonimo del Maestro Carmelo  per aver scoperto il colpevole!!!!

Avete un futuro da … investigatori !!!

By |2012-07-16T18:13:01+00:00dicembre 21st, 2004|Senza categoria|3 Comments

About the Author:

3 Comments

  1. utente anonimo 21 dicembre 2004 at 16:27 - Reply

    Non ero più nella pelle……
    Aspettavo con ansia che scrivavate chi era il colpevole.
    Beh,ora finalmente sono certa,con il finale del giallo che l’assasino del palazzo era proprio il ministro.
    Tanti saluti greta

  2. mtb 23 dicembre 2004 at 8:13 - Reply

    Auguri carissimi di un felice Natale al caffè dei lettori, a Teresa, agli alunni e genitori!
    mtb

  3. utente anonimo 23 dicembre 2004 at 19:23 - Reply

    Auguro a tutti un buon natale e un felice anno nuovo !!!
    GRETA.

Leave A Comment