/Leggere

Leggere

Da Elisa, una lettrice appassionata, una bellissima testimonianza per tutti gli amici e visitatori del caffè dei lettori
Ricordo quando, da piccola, vedevo gli altri intorno a me leggere…
Ricordo la soddisfazione quando ho letto le prime parole…
Ricordo la prima volta che ho letto un libro, senza che gli altri lo facessero per me…
Definire la lettura è difficile: è una parola complicata come “vita” e “amore”, ma io credo che sia qualcosa di astratto, di fantastico, che riesce ad aprire la mente dell’uomo all’immaginario, al misterioso, senza rovinare la sua capacità di pensare e di immaginare. Leggere, per me, è qualcosa di privato, che nessuno può conoscere, che nessuno può capire: quando leggo riesco a spiccare il volo, a sorvolare montagne e a superare ostacoli.
La lettura è la porta che apre e arricchisce le nostre conoscenze, ma non è solo questo: infatti gli scienziati stanno sempre chini sui libri, ma appena aprono la porta di casa si trovano davanti un mondo sconosciuto, che solo persone pratiche riescono ad affrontare e allora si rituffano nel loro territorio: così intorno a loro si crea una capsula e secondo me non sanno cosa è la vita.
Quindi leggere è importante perché arricchisce la persona, la migliora, la spinge a pensare e a riflettere su tutto ciò che accade quotidianamente: vivi attivamente e in prima persona la realtà, che diventerà sempre più comprensibile e così più bella.
Spero che tutti riescano a capire questo, perché, senza la lettura, staremo ancora a levigare pietre in Africa.
Ormai non riesco a fare a meno di leggere, ricorderò sempre le sere passate con un libro in mano, evitando di guardare la televisione. Mi dispiace che radio, TV, Internet stanno cancellando il piacere di leggere. Per questo ora vi invito a trovare il vostro rapporto con la lettura: spero che la mia esperienza vi servirà da esempio.
Aprite un libro; capirete cos’è la lettura, capirete cosa significa sognare, capirete chi siete!
GRAZIE Elisa, sei sempre la mia piccola, dolcissima…Elisa
La maestra Teresa
By |2012-08-18T22:53:43+00:00maggio 31st, 2004|Senza categoria|11 Comments

About the Author:

11 Comments

  1. grrensun 31 maggio 2004 at 18:40 - Reply

    Complimenti Elisa, sei per caso una ex alunna di Teresa? Con simpatia.Leila

  2. tetibye 1 giugno 2004 at 8:06 - Reply

    Cara Elisa, siamo Lorenzo P., Lorenzo C., Jacopo e Marco.

    Siamo molto contenti che piaccia anche a te leggere, fantasticare e immaginare. Dispiaceva anche a noi quando non potevamo leggere da soli e quando abbiamo letto le prime parole abbiamo provato una felicità e un emozione indescrivibile e da allora abbiamo avuto sempre il piacere di leggere.

  3. tetibye 1 giugno 2004 at 8:20 - Reply

    Elisa mi sono piaciute molto le tue parole, mi hai convinto a leggere una cosa che non volevo mai leggere .Dopo le tue parole mi sono molto pentita di non leggere molto .La maestra Teresa ci aveva spiegato la stessa cosa tua, ma con parole diverse . Forse perchè ti ricordi meglio di quello che hai fatto negli anni passati , ti sei spiegata in modo diverso dalla maestra Teresa . Io mi sono proprio convinta a leggere , anche le cose più noiose perchè forse , come hai già detto tu , mi servirà sicuramente .

    GRAZIE ELISA !!! Ciao da Debora .

  4. utente anonimo 1 giugno 2004 at 11:16 - Reply

    Elisa siamo daccordo con te infatti abbiamo incominciato a leggere questi libri: Umberto nel regno della fantasia e Matteo il misterioso monoscritto di nostradamus

  5. utente anonimo 1 giugno 2004 at 11:20 - Reply

    Complimenti per il vosto testo e veramente bello.

  6. utente anonimo 1 giugno 2004 at 11:21 - Reply

    Sono proprio belli i tuoi libri ciao.

  7. Elecktra 1 giugno 2004 at 11:22 - Reply

    Il tuo testo è molto interessante perchè molte persone pensano che il libro è un oggetto inutile, il testo spiega anche i sentimenti della lettura.

    da Davi-Fra-Daniel

  8. utente anonimo 2 giugno 2004 at 10:43 - Reply

    Cara Elisa,io vedo sempre mio papà leggere, è il suo hobby preferito;io invece faccio un po’ di fatica perchè non leggo molto.La mia maestra Leila per le vacanze ci darà un libro da leggere intitolato”i viaggi di gulliver”: lo hai letto?

    Per divertimento vorrei leggere anche la storia di Marco Polo che ha scritto “il milione” (anzi lo ha scritto un suo compagno di cella).

    ciao da

    Mattia G. (IV elementare sezD)

  9. Anonimo 2 giugno 2004 at 15:04 - Reply

    Cara Elisa,io sono un’alunna della maestra leila, e ci tenevo molto a dirti che anch’io amo leggere, e ho avutola tua stessa esperienza.Mi piace leggere non per far vedere a tutti che io sono capace, ma mi piace perchè mi fa sentire un’equilibrista:

    camminare tra realta e fantasia.

    Ho incominciato a leggere le avventure di Braccio di Ferro,e poi via via fino ai libri veri e propri.

    Ho iniziato a leggere anche grazie a una amica di mia mamma, che lavora alla Mondadori e che riescie sempre a portarmi qualche giornalino(Topolino, Paperino……)

    Ciao!!!!!

    Giulia

    P.S.complimenti per il tuo post!!!

  10. Anonimo 2 giugno 2004 at 21:24 - Reply

    Cara Elisa,anche a me piace leggere,infatti a volte leggo un libro in un solo giorno e sono d’accordo che la lettura aiuta a fantasticare ed è molto meglio della tv.Però secondo me i libri dovrebbero costare meno.

    Denise

    (Alunna della Maestra Leila).

  11. DENISE 2 giugno 2004 at 21:24 - Reply

    Cara Elisa,anche a me piace leggere,infatti a volte leggo un libro in un solo giorno e sono d’accordo che la lettura aiuta a fantasticare ed è molto meglio della tv.Però secondo me i libri dovrebbero costare meno.

    Denise

    (Alunna della Maestra Leila).

Leave A Comment