/VARI

Diario di bordo

5 Maggio 2014 Appena arrivati la maestra Teresa ci ha detto com' erano andate le verifiche! La mia non c'era perchè ero assente.  Poi ci siamo divertiti ad inventare un testo fantastico, l'ultimo testo di quest'anno...la scuola sta per finire!  DRIIIIIIIIIIIIN!!!! E' arrivata l'ora di colazione!!! Poi è arrivato il maestro Massimo e anche lui ci ha comunicato  i voti della verifica. La mattinata è terminata con le scienze, poi ... DRIIIN!!!! Era ora di andare via!!! Alle 15:00 siamo ritrovati di nuovo sul treno Rodari ed abbiamo provato e riprovato la coreografia per la manifestazione finale. Alle 18:000 .........DRIIIIN!!! Tutti a casa! Carmen Morciano

By |2018-10-28T10:19:23+00:00giugno 5th, 2014|4. CLASSE QUARTA, CICLO 2010/2015, VARI|1 Comment

Diario di bordo

3 giugno 2014 Oggi 3 giugno, alle ore 8:15,  abbiamo iniziato la lezione vedendo l'intervista che sabato abbiamo fatto a Stefano Paoletti per il nostro TG.Rodari.it. E' venuta un po' scura, pazienza!!! Poi abbiamo fatto la verifica di grammatica; era un po' difficile, ma ci siamo impegnati e l'abbiamo fatta. Per finire abbiamo messo alla prova la nostra capacità di studiare: dovevamo sottolineare le informazioni principali sul testo "La muraglia cinese" e fare la mappa concettuale. Anche questo lavoro l'abbiamo fatto con la testa. Siamo troppo forti!!! Alle 12:35 è suonata la campanella, era arrivata l'ora del pranzo e del riposo! Niente compiti a casa, questa settimana!  Jasmin e Lorenzo

By |2018-10-28T10:19:38+00:00giugno 3rd, 2014|4. CLASSE QUARTA, CICLO 2010/2015, VARI|1 Comment

EXPO 2015

Expo 2015 è un’ esposizione universale dal titolo “Nutrire il pianeta, energia per la vita” che si svolgerà a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre 2015.  la mascotte Per saperne di più   Cos'è Expo Milano 2015  Guida al Tema Expo  Rai.it EXPO2015  Progetto Scuola Expo 2015

By |2018-10-28T10:20:18+00:00giugno 1st, 2014|4. CLASSE QUARTA, CICLO 2010/2015, VARI|2 Comments

Diario di bordo

30 Maggio 2014 Stamani siamo usciti dal vagone letto ed entrati nel vagone scuola, scomparto geografia e ci siamo trovati immersi in un mare di verifiche. Poi abbiamo attraversato la regione delle pianure e studiato la pianura alluvionale, la pianura di sollevamento, quella vulcanica, l'alta pianura, la bassa pianura ed in particolare quella Padana.  Ad un tratto, driiiiiiinnn! E' suonata la campanella! L'intervallo è durato  poco e, proprio quando stavamo per iniziare la mappa, il capotreno Teresa ci ha annunciato che era arrivata l'ora del cambio del capotreno. Il capotreno Edelwais ci ha detto di iniziare la nuova verifica e così è passata un'ora. Al'uscita siamo stati un pò precipitosi e cisiamo messi in fila troppo presto; la  maestra ci ha sgridato e quindi siamo usciti per ultimi. Marco Silenzi

By |2018-10-28T10:20:37+00:00maggio 30th, 2014|4. CLASSE QUARTA, CICLO 2010/2015, VARI|0 Comments

La gita a Roma da Papa Francesco

"Drin-Drin", sentivo da lontano il rumore della sveglia che proveniva dalla camera dei miei genitori. Ho aperto gli occhi, ho acceso la luce, ho guardato l'orologio, erano le 2:00. Il mio cuore batteva forte forte dall' emozione, il giorno tanto atteso era arrivato. Io e i miei genitori siamo saliti in macchina per raggiungere la scuola di Rapagnano. Noi bambini siamo saliti su un pullman e i nostri genitori su un altro, ci siamo diretti a Monte Urano a prendere i nostri amici. In corriera eravamo eccitati e scatenati, abbiamo chiacchierato di calcio, telefilm e della comunione, dormito e perfino cantato e giocato. Dopo cinque ore circa eccoci nel Lazio, un rapido brek in autogrill e finalmente siamo arrivati a Roma. Ho sentito un tuffo nel cuore, era valsa la pena arrivare fin [...]

By |2019-01-08T17:33:40+00:00maggio 12th, 2014|4. CLASSE QUARTA, CICLO 2010/2015, VARI|1 Comment

“Ludendo docere”

Da vigotskiana convinta condivido pienamente questo commento, che pubblico volentieri (anche se anonimo). "Tutti coloro che si occupano di insegnamento dovrebbero ricordare continuamente l’antico motto latino «ludendo docere», cioè «insegnare divertendo». Se si riesce infatti a inserire l’aspetto del «gioco» (nel senso dell’«interesse») eccitando così le motivazioni individuali e accendendo i cervelli, si riesce a moltiplicare in modo altissimo l’efficienza dell’informazione, dell’ insegnamento, della comunicazione. Perché l’interessato «ci sta». È stimolato, partecipa, ricorda. E impara.” Piero Angela, 1983 Ma non solo … il vero insegnante è anche quello che rinuncia ad un’ora di lezione per ascoltare i propri alunni … che li conosce così tanto da sapere quali sono i loro bisogni individuali ... che sa tirare fuori da ognuno di loro il meglio rendendoli unici … che non li rende competitivi elogiando solo [...]

By |2019-01-08T17:37:39+00:00maggio 5th, 2014|VARI|0 Comments