/RICORRENZE
19 03, 2008

Auguri Papà!

By |2021-02-01T21:41:51+00:00marzo 19th, 2008|3. CLASSE TERZA, CICLO 2005/2010, RICORRENZE|2 Comments

Il Principe di Marco Moschini   Arriva un Principe con un cavallo bianco: viene da lontano e sembra molto stanco. Al posto della spada c’è l’ombrello e c’è il cappotto al posto del mantello; però a guardarci bene il cavallo non ce l’ha, io gli corro incontro e gli dico: “Ciao papà!”

8 03, 2008

8 Marzo 2008

By |2018-10-28T01:59:19+00:00marzo 8th, 2008|3. CLASSE TERZA, CICLO 2005/2010, RICORRENZE|6 Comments

Alle mie ragazze, alle loro mamme e a tutte le amiche del c@ffè dei lettori Donna Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe, i capelli diventano bianchi, i giorni si trasformano in anni…. Però ciò che è importante non cambia; la tua forza e la tua convinzione non hanno età. Il tuo spirito è a colla di qualsiasi tela di ragno. Dietro ogni linea di arrivo c`e` una linea di partenza. Dietro ogni successo c`e` un'altra delusione. Fino a quando sei viva, sentiti viva. Se ti manca ciò che facevi, torna a farlo. Non vivere di foto ingiallite… insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni. Non lasciare che si arrugginisca il ferro che c`e` in te. Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto. Quando a causa degli [...]

14 02, 2008

San Valentino

By |2021-02-01T21:48:54+00:00febbraio 14th, 2008|3. CLASSE TERZA, CICLO 2010/2015, RICORRENZE|0 Comments

Dal nostro amico Eddy: Ciao a tutti...mi mancate molto e non vedo l 'ora di tornare. Qui a casa mi annoio molto.Un saluto speciale alle maestre Teresa ed Ettorina. Dato che domani è SAN VALENTINO, vi racconto una leggenda.  LA LEGGENDA DEI BAMBINI   San Valentino possedeva un grande giardino pieno di magnifici fiori dove permetteva a tutti i bambini di giocare. Si affacciava sovente dalla sua finestra per sorvegliarli e per rallegrarsi nel vederli giocare. Quando veniva sera, scendeva in giardino e tutti i bambini lo circondavano con affetto ed allegria. Dopo aver dato loro la benedizione regalava a ciascuno di loro un fiore raccomandando di portarlo alle loro mamme: in questo modo otteneva la certezza che sarebbero tornati a casa presto e che avrebbero alimentato il rispetto e l’amore nei confronti dei [...]